• Oggi è: sabato, marzo 23, 2019

Viterbo, tunisino prende a testate la moglie in un supermercato

jpg

Risiede in provincia di Viterbo il 39enne tunisino che nella giornata del 4 gennaio è stato arrestato dalla volante di polizia intervenuta dopo che l’uomo in un supermercato aveva aggredito la moglie davanti ai bambini.  Nella nota della polizia si legge che l’uomo: ”coniugato con una ragazza italiana conosciuta durante una vacanza in Tunisia, aveva come ultima fase del piano ideato quella di portare i due figli avuti con lei, entrambi di età inferiore ai sei anni, nel paese di origine”. ”Ottenuta la firma per il rilascio del passaporto dei due minori, per futili motivi, all’interno del supermercato ha iniziato a malmenare ripetutamente la donna. Testate al volto, calci, pugni al viso, il tutto davanti ai bambini atterriti ed impauriti”. Non solo, scrive ancora la polizia: ”L’ha rapinata della borsa del portafogli, del cellulare e degli occhiali da vista, ha caricato i bambini in auto e l’ha lasciata nel parcheggio, piangente e sanguinante”. Il 118 intervenuto immediatamente, avvisato dai passanti, come una squadra della questura d’altronde, hanno prestato le prime cure alla donna ed anno avviato le indagini del caso. Infatti la fuga del tunisino è durata poco. E’ stato infatti rintracciato e tratto in arresto, a disposizione dell’autorità giudiziaria.

 

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico. I campi obbligatori sono marcati da un *

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.