• Oggi è: mercoledì, ottobre 16, 2019

VIDEO Manuel Bortuzzo, i due sospettati hanno confessato

aggressori

Si sono presentati nella sede della Questura di Roma i due giovani di 24 e 25 anni, entrambi di Acilia, la cui posizione era al vaglio della Squadra mobile per il ferimento di Manuel Bortuzzo, il nuotatore raggiunto da un colpo di pistola nella notte tra sabato e domenica nel quartiere dell’Axa. I due, che si sarebbero presentati in Questura con i loro legali, hanno detto di avere sparato per errore. In serata sono stati fermati con l’accusa di tentato omicidio e portati in carcere.

Lorenzo Marinelli e Daniel Bazzano, entrambi con precedenti per droga, sono stati sottoposti a fermo di polizia. Bazzano, conducente dello scooter, ha precedenti anche per rapina. Al termine dell’interrogatorio, condotto in Questura dal pm Elena Neri, dal Procuratore aggiunto Nunzia D’Elia e dagli investigatori della Squadra Mobile, i due sono stati portati in carcere a Regina Coeli. Dovranno rispondere per tentato omicidio e porto abusivo d’arma.

Erano passate da poco le 2 di notte del 3 febbraio, quando Bortuzzo, 19 anni, fermo nei pressi di un pub in piazza Eschilo insieme alla sua ragazza, a seguito di una serie di colpi di pistola sparati in strada, è rimasto gravemente ferito da un proiettile. A fare fuoco erano state due persone, a bordo di uno scooter, poi fuggite. Le indagini, condotte dagli investigatori della Squadra Mobile insieme a quelli del Commissariato di Ostia Lido, hanno permesso di individuare gli autori del fatto.

Sentendosi braccati, i due si sono presentati nel tardo pomeriggio  in Questura insieme ai propri avvocati. I due fermati hanno ammesso di aver sparato per motivi legati alla rissa precedentemente avvenuta all’interno di un locale e di aver sbagliato persona, essendo la vittima e la sua giovane fidanzata assolutamente estranei alla vicenda, così come emerso nel corso delle indagini.

A loro gli investigatori sono arrivati grazie alle descrizioni ricavate da alcune testimonianze. A rendere riconoscibile uno dei due giovani, sarebbe stato il particolare taglio “doppio” dei capelli. I due sono stati ascoltati negli uffici della Questura.

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico. I campi obbligatori sono marcati da un *

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.