• Oggi è: mercoledì, ottobre 16, 2019

Roma, dark web illegale

dark-web

Il Nucleo Speciale Tutela Privacy e Frodi Tecnologiche della Guardia di Finanza di Roma ha svolto un’indagine nel dark web arrivando ad arrestare un uomo di Barletta che utilizzava la rete per lo spaccio di sostanze stupefacenti.

Una volta identificato, la perquisizione ha confermato quanto sospettato. I militari hanno ritrovato 2,2 kg tra cocaina, ketamina, MDMA pronti per essere smerciati su internet. Sono state ritrovate anche 163 pasticche di ecstasy e 78 francobolli impregnati di LSD.

Sempre a Barletta, è stato sequestrato un locale commerciale usato come base per l’attività di exchange di bitcoin (la moneta virtuale molto diffusa nel mondo dell’illegalità connessa ai traffici illeciti nel Dark Web).

In entrambi i casi, sono stati sottoposti a sequestro anche personal computer, notebook e smartphone utilizzati per la navigazione nel dark web.

 

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico. I campi obbligatori sono marcati da un *

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.