• Oggi è: giovedì, agosto 22, 2019

Roma, continuano le proteste contro i Rom a Torre Maura, la procura indaga per odio razziale

4403507_2254_torre_maura_camper_fuoco_2

‘Devono andare via, non li vogliamo: ci fanno paura’ queste le dichiarazioni di alcuni dei residenti di Torre Maura, periferia est di Roma dove sono stati trasferiti e accolti in una struttura circa 60 cittadini Rom, di cui ben 33 sono bambini.

Ma gli abitanti di Torre Maura non hanno gradito l’arrivo dei nuovi vicini e hanno deciso di protestare con insulti, provocazioni e incendi appiccati prima ai cassonetti, poi all’automobile di una Onlus e a un camper.

Data la situazione, il Campidoglio ha deciso di spostare i malcapitati in altre strutture della Capitale: «In merito al trasferimento di circa 60 persone rom dalla struttura di via Toraldo, l’Ufficio speciale Rom sinti e camminanti ha deciso di ricollocare le persone presenti nella struttura presso altri centri d’accoglienza per persone fragili su tutto il territorio romano».

Ma la faccenda non finisce qui: la Procura di Roma, ha fatto sapere il sindaco Virginia Raggi, ha aperto un fascicolo per odio razziale sui fatti avvenuti tra ieri pomeriggio e questa notte (2-3 aprile) a Torre Maura.

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico. I campi obbligatori sono marcati da un *

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.