• Oggi è: martedì, maggio 21, 2019

Prima edizione del concorso Nazionale di Teatro Amatoriale a Capua, una compagnia di Roma e una di Terracina tra le finaliste

Teatro-Ricciardi-di-Capua

Questa sera (8 Marzo) al Teatro Ricciardi (foto sopra) di Capua prende il via la 1^ Edizione del Concorso nazionale di teatro amatoriale patrocinato dalla FITA (Federazione Italiana Teatro Amatori) organizzato dal direttore artistico Ferdinando Troiano. Le quattro finaliste, provenienti da tre diverse regioni e selezionate fra le decine di compagnie partecipanti al contest dello scorso ottobre, si esibiranno davanti ad una giuria di esperti e si contenderanno la vittoria finale. L’evento vedrà in scena la prima finalista, la compagnia “Amici Nostri” proveniente da Castellana Grotte (Bari) che presenterà “3 sull’altalena”, capolavoro di Luigi Lunari. Seguirà il “Piccolo Teatro di Terracina” che venerdì 29 marzo presenterà “Il nome”; i “30 all’ora” di Casagiove (Ce) che mercoledì 17 aprile si esibiranno ne “L’ultimo scugnizzo” di Raffaele Viviani; e direttamente da Roma “La bottega dei Rebardó” che venerdì 10 maggio concluderà la rassegna con “Ben Hur” di Gianni Clemente.
Una giuria tecnica, formata da membri della Fita ed esperti di teatro e cinema, si pronuncerà per individuare attori ed attrici che più si sono distinti, oltre che assegnare il premio al migliore spettacolo. Ma anche gli abbonati al Festival potranno votare la propria rappresentazione preferita, assegnando il premio “Giuria del Pubblico’’.
Anche se solitamente i ringraziamenti vengono fatti alla fine mi sento in dovere di ringraziare sin da subito – dichiara il direttore artistico Ferdinando Troiano – chi ha reso possibile tale realizzazione a partire da Gianmaria Modugno che ha abbracciato il progetto sin dall’inizio, Antonio De Blasio per la supervisione del corretto funzionamento della macchina scenica, Salvatore Di Somma perché tutto si veda e si senta nella maniera migliore, oltre a Nunzia Schiano che ha dimostrato la sua sensibilità anche anche nei confronti dei ragazzi del laboratorio teatrale dell’Accademia del Ricciardi a cui ha concesso una meravigliosa Masterclass, alla Fita Campania e ai suoi maggiori esponenti, agli sponsor ufficiali IC Auto e Mamà per la loro preziosa collaborazione, ai Fiori di Francesco Sapone, all’ospitalità del B&B Garibaldi 54, alla pazienza del nostro grafico Gaetano Cucciardi e al perdono di tutti quelli che sicuramente avrò dimenticato. Un ringraziamento particolare va a tutti i membri della giuria, tra cui spiccano nomi importanti del panorama teatrale, televisivo e cinematografico e infine va alle compagnie finaliste e al loro superamento di tutti i limiti, che solo chi ha fatto parte di una compagnia teatrale amatoriale può davvero comprendere. Ed è questo il motivo per cui, se lavorano bene, vanno sempre seguite e incoraggiate per i sacrifici che affrontano, per la loro passione sfrenata e per il divertimento sano e genuino che offrono al pubblico in cambio di un semplice ma sincero applauso. Quell’applauso finale, che è quello che ti ripaga di ogni sacrificio e ti riempie d’orgoglio, un istante in un percorso lungo e faticoso, giorni, mesi, anni di passione, amore e dedizione. Sentimenti ed emozioni veri e profondi, essenziali per raccontare la magia del teatro”.

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico. I campi obbligatori sono marcati da un *

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.