• Oggi è: lunedì, settembre 16, 2019

Pallamano, l’Hc Fondi cede al Cingoli

Fondi_Cingoli

Al 10° del primo tempo nessuno, tra addetti ai lavori e appassionati di pallamano, avrebbe pensato di commentare questo risultato, eppure è così: nella seconda giornata di andata del campionato di serie A1 maschile i ragazzi cari al presidente Vincenzo De Santis cedono in casa ad un coriaceo Cingoli.

Eppure erano partiti molto forte i padroni di casa, determinati a mettere in cascina i primi due punti stagionali: nel giro di 10’ i fondani, attenti nella fase difensiva e trascinati in attacco dal brasiliano Leal, si portavano sul +5 (7-2). A quel punto i rossoblù mollavano la presa in fase difensiva, non attaccavano bene gli spazi in attacco – risultando statici e prevedibili – e permettevano ai marchigiani di rientrare in partita (10-10 al 20°, 12-12 al 25° e 13-13 al 28°). Nell’ultimo minuto di gioco due buone azioni d’attacco, finalizzate da capitan D’Ettorre e Leal, permettevano ai padroni di casa di tornare negli spogliatoi sul +2 (15-13).

Una volta tornati in campo i ragazzi di Giacinto De Santis cercavano di riordinare le idee e allungare il passo, ma gli ospiti non mollavano, li tallonavano costantemente e il secondo tempo si trasformava, così, nella fotocopia del primo. Nei primi 7’ i rossoblù allungavano sul +3 (18-15), dopodiché nuovo blackout: disorganizzati in fase difensiva e prevedibili in attacco, i fondani sbagliavano molto, facendo risultare i portieri ospiti Gentilozzi – in particolar modo – e Colleluori i migliori in campo. Al 13°, trascinati da un super Garroni, gli uomini di Nocelli passavano per la prima volta in vantaggio (19-20). I padroni di casa non ci stavano e, trascinati da un ispirato Dall’Aglio, ribaltavano il risultato (24-23 al 25°), costringendo il tecnico ospite a chiamare un time out.

A quel punto iniziava la partita nella partita: ultimi 5’ giocati punto a punto, sempre con i padroni di casa avanti e i marchigiani costretti ad inseguire. All’ultimo minuto di gioco l’azione che ha definitivamente cambiato la gara: all’ultima sortita offensiva rossoblù, Rosso prova a forzare un tiro, ma probabilmente subisce un fallo non ravvisato dalla coppia arbitrale. Sul capovolgimento di fronte i fondani non difendevano bene ed il top scorer della gara Garroni trovava il gol vittoria (26-27) da un angolo strettissimo. 

“Devo fare i complimenti al Cingoli per la gran partita fatta meritando ampiamente la vittoria. Non hanno mollato mai, mettendoci in difficoltà dichiara al termine della gara l’allenatore rossoblù Giacinto De Santis -. Dal canto nostro abbiamo sbagliato totalmente partita. Anche se l’inizio è stato buono, siamo calati alle prime difficoltà. Non siamo più riusciti a difendere come volevamo portandoci la partita punto a punto fino alla fine”. Il tecnico fondano ha voluto parlare anche del prosieguo del campionato: “Siamo all’inizio, abbiamo perso due punti in casa, i ragazzi sono dispiaciuti, noi tutti lo siamo, ma come ha dimostrato questa giornata, quest’anno sarà un campionato lungo ed equilibrato in cui non mancheranno le sorprese. Noi dobbiamo lavorare per diventare prima una squadra e poi una di queste sorprese positive, le qualità ci sono, dobbiamo sono tirarle fuori e sfruttarle”.

 

HC Banca Popolare di Fondi – Polisportiva Cingoli 26-27 (P.T. 15-13)

HC Banca Popolare di Fondi: Crosara, Nardin 4, Rosso 2, D’Ettorre 6, Conte 1, Dall’Aglio 5, Iballi, Di Prisco, Tenore, Pola, Mangiocca, Soliani, Alves Leal 8, Travar, Zollo. All. Giacinto De Santis.

Cingoli: Garroni 9, Nocelli 6, Mangoni, Camperio 1, Trillini, Colleluori, Latini, Strappini 5, Gentilozzi, Alvarez 5, Randes, Matijasevic 1. All. Nando Nocelli.

Arbitri: Castagnino – Manuele.

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico. I campi obbligatori sono marcati da un *

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.