• Oggi è: mercoledì, settembre 18, 2019

“Noi sindaci del terremoto pronti a dimetterci”: parola di Palombini

35143002_181851525853037_6903843758597472256_o

“Se non avranno risposte sulla ricostruzione, tutti i sindaci del cratere marceranno presto uniti e rimetteranno il mandato. Siamo rimasti senza interlocutore e senza guida“. Lo dice Filippo Palombini, sindaco di Amatrice, in una intervista a Il Giornale.

Non è un problema di vuoto normativo, spiega Palombini, perché “le leggi ci sono, ma mancano i decreti per renderle operative. Faccio l’esempio del dl 55 del luglio scorso. Il denaro è rimasto bloccato, lo stesso commissario per la Ricostruzione ignorava che servisse un ulteriore passaggio”.

Nel suo appello Palombini si rivolge anche ai commissari nominati esortandoli a passare meno tempo in ufficio e più sui territori. Gli ultimi in ordine temporale a visitare Amatrice e gli altri luoghi colpiti dal sisma sono stati il commissario straordinario alla Ricostruzione, Piero Farabollini, e il sottosegretario Vito Crimi. Quest’ultimo “è stato nelle zone terremotate- ha concluso Palombini- ma gli servirà tempo per comprendere le ansie e le domande di questa comunità”.

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico. I campi obbligatori sono marcati da un *

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.