• Oggi è: lunedì, marzo 25, 2019

Latina, nota commercialista favoriva l’immigrazione clandestina

1422347_10201512482227504_2043199201_n

E’stata sospesa dall’ordine, Daniela Trusiani, nota commercialista di Latina, poichè favoriva l’immigrazione clandestina, procurando documenti falsi per il permesso di soggiorno. Il provvedimento arriva su richiesta del Procuratore della Repubblica Carlo Lasperanza. L’indagine nasce dalla collaborazione tra la Squadra Mobile e l’Ufficio Immigrazione della Questura di Latina. Infatti, relativamente ad alcuni procedimenti amministrativi per il rilascio o rinnovo dei permessi di soggiorno e di ricongiungimento familiare, il personale dell’ufficio Immigrazione,  accertava alcune irregolarità sulle posizioni di tanti cittadini extracomunitari. Successivamente venivano avviate accurate indagini, appunto, dalle quali è emerso che attraverso un passaparola tra connazionali portava proprio alla Trusiani, che dietro compenso si attivava per procacciare la documentazione (falsa) attestante la sussistenza di un rapporto di lavoro subordinato e del reddito minimo richiesto dalla legge, al fine di ottenere il permesso di soggiorno o il ricongiungimento, inducendo in errore il pubblico funzionario competente. La commercialista è indagata per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e falsità ideologica in atto pubblico, avendo tentato secondo l’accusa di indurre in errore i pubblici Ufficiali dell’Ufficio Immigrazione che, sulla base della falsa documentazione, avrebbero dovuto rilasciare i titoli di soggiorno.

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico. I campi obbligatori sono marcati da un *

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.