• Oggi è: lunedì, ottobre 21, 2019

Handball, Un’altra sconfitta per l’HC Banca Popolare di Fondi

handball_the_ball

A Noci, sul terreno di gioco di un’altra matricola terribile, l’HC Banca Popolare di Fondi del presidente Vincenzo De Santis rimedia una nuova sconfitta, che dopo due giornate la tiene ancora a zero punti sul fondo della classifica del girone C del campionato di Serie A – 1a Divisione Nazionale. Dopo l’inopinato 23-24 con cui i fondani avevano ceduto il passo ai sanniti della Pallamano Valentino Ferrara nell’esordio casalingo, nella trasferta pugliese di sabato scorso sono stati sconfitti per 30-22 dalla neopromossa Pallamano Cap Gioiella Noci. Coloro che si aspettavano in casa rossoblù una pronta reazione al passo falso della prima giornata, considerandolo come un incidente di percorso, trovavano una potenziale conferma alla loro tesi soltanto nei primi 10’ dell’incontro di Noci, quando gli ospiti sembravano tenere il pallino del gioco portandosi più volte avanti; in realtà, quello che poteva sembrare un buon auspicio si rivelava presto una pura illusione. La prima accelerazione dei padroni di casa, infatti, produceva un parziale che presto li portava sul +5. I rossoblù, privi di Gianluca Di Manno e Zizzo, sembravano incapaci di reagire anche se riuscivano a chiudere la prima metà di gara accorciando fino al 10-13. Per i fondani, tuttavia, la luce si spegneva definitivamente sin dalle prime battute della ripresa, quando una difesa molle e i numerosi errori in fase offensiva consentivano ai pugliesi di prendere il largo. In questa fase di gioco gli uomini di mister Iaia non sbagliavano nulla e, grazie anche agli interventi dell’ottimo portiere Di Giandomenico, si portavano sul +10 in poco più di 10’. La partita scivolava così sull’entusiasmo del pubblico di casa e sulla velocità e precisione dei suoi beniamini, e gli ospiti non potevano altro che tentare di rendere meno pesante il passivo.

Dopo due giornate, dunque, è già tempo di profonde riflessioni in casa HC Fondi: davanti a un inizio di campionato ben diverso dalle attese è il momento di trasformare la delusione in capacità di comprendere cosa non va nella squadra rossoblù, che in pre-campionato aveva dato buona prova di sé. In ogni caso, occorre sin da subito serrare le fila, per evitare che questa doppia battuta d’arresto possa pregiudicare anzitempo il raggiungimento degli obiettivi stagionali, come emerge dalle parole del presidente Vincenzo De Santis: “È la prima volta, dopo molti anni, che ci troviamo in una situazione del genere. Non immaginavamo certo di stare a zero punti dopo due partite, ma non è il caso di piangerci addosso: dobbiamo avere la forza di capire cosa non va e reagire prontamente. Sabato arriva la Pallamano Benevento e non possiamo più permetterci passi falsi”.

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico. I campi obbligatori sono marcati da un *

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.