• Oggi è: mercoledì, gennaio 16, 2019

FONDI: Sanità, la maggioranza richiama Zingaretti alle sue responsabilità

OSPEDALE-FONDI.JPG )

A Fondi i capigruppo consiliari di maggioranza hanno espresso, con un comunicato stampa datato dieci novembre 2015, le loro posizioni sulle prospettive che attendono il  nosocomio fondano.

“In tema di sanità”- affermano – “e sulle prospettive del San Giovanni di Dio di Fondi abbiamo condiviso la linea istituzionale opportunamente intrapresa dal Sindaco di Fondi Salvatore De Meo, così come approviamo in pieno le posizioni critiche assunte dai Sindaci di centrodestra in occasione della Conferenza dei Sindaci nei confronti della Direzione generale della ASL di Latina a fronte di un modello organizzativo aziendale deficitario che non ha per nulla risolto i problemi sanitari della provincia e, nello specifico, del nostro comprensorio”.

Nel comunicato stampa si legge, inoltre, la loro perplessità nei confronti della valutazione positiva che il commissario ad acta nonché presidente della Regione Lazo, Nicola Zingaretti, ha dato all’operato del direttore generale in questi primi 18 mesi di operato.

I consiglieri, inoltre, asseriscono che: “la realtà è tutt’altra e la stanno pagando sulla propria pelle i cittadini, che giorno dopo giorno stanno assistendo alla sottrazione di pezzi di sanità e vedono diminuire la propria fiducia nella tutela del diritto alla salute”.

Continuando: “Non si capisce secondo quale logica l’Ospedale di Fondi – che lo stesso Caporossi ha indicato quale sede di uno dei punto nascita della provincia – non abbia i servizi di supporto garantiti H24 né tanto meno una Chirurgia che il DG ha deciso di chiudere pur in presenza di numeri e interventi di qualità di tutto rispetto, come da lui stesso riconosciuti sia negli incontri avuti sia nella relazione di rendiconto degli obiettivi da raggiungere. Invece, dobbiamo amaramente constatare che l’ospedale di Fondi, pur raggiungendo gli obiettivi prefissati dalla Regione per i reparti di Ostetricia e Chirurgia, non ha visto alcun intervento a suo favore, registrando invece il declassamento della UOC di Ostetricia e la chiusura della Chirurgia”.

I suddetti, chiedono, infine, la convocazione urgente di un nuovo consiglio comunale straordinario invitando a partecipare anche il commissario ad acta per la sanità regionale, Zingaretti.

“Tale occasione costituirebbe la sua prima visita nella città di Fondi, dopo l’unica apparizione in campagna elettorale, nel corso della quale avrebbe l’opportunità di dare conto ai cittadini del comprensorio di quali siano le reali intenzioni della Regione Lazio per salvaguardare l’operatività dell’ospedale cittadino”.

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico. I campi obbligatori sono marcati da un *

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.