• Oggi è: martedì, novembre 19, 2019

Fondi, alle Fonderie delle Arti – Signor Keuner il primo evento della nuova stagione

47323748_1233062396849410_571222322426413056_n

(immagine di repertorio)

L’Associazione Fonderie delle ArtiSignor Keuner di Fondi, da anni impegnata alla divulgazione dell’arte del teatro in tutte le sue forme, attraverso corsi, laboratori e spettacoli dal vivo, dà il via al primo evento della stagione invernale per il ciclo “CondiVisioni”, sabato 26 ottobre in via Gioberti, 7, alle 19:00, con un Aperitivo Spettacolo dal titolo “Affunn in mostra”. “Affun”, pubblicato nel 2019 dalla casa editrice Ali Ribelli Edizioni, è una poesiamonologo in dialetto fondano, scritto e interpretato da Andrea Rega: un canto di dolore, in cui l’autore esprime il disagio generazionale di una città di provincia, in cui l’amore e l’odio verso le proprie origini si fondono per creare un’atmosfera di cupa speranza verso il proprio futuro. Nell’occasione Sabrina D’Ambrino, autrice dei disegni concepiti per la copertina di “Affunn”, esporrà per la prima volta una raccolta di alcuni suoi progetti, tra cui il progetto sul “body dysmorphia”, la capacità di vedere e di percepire la realtà attraverso la percezione del proprio corpo che viene trasfigurato dal segno grafico, in una ricerca verso l’essenziale che la porta a sperimentare il disegno fino alle sue estreme conseguenze geometriche e spaziali, dove il confine tra immagine e linea svanisce per lasciare spazio alla sua capacità di trasmettere la propria visione della realtà. La serata si aprirà con la degustazione di un drink realizzato dallo staff di Vincenzo Cicalese della Caffetteria SoleLuna e l’accompagnamento musicale del Vinyl Set del collettivo Grey Roots Area.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico. I campi obbligatori sono marcati da un *

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.