• Oggi è: sabato, giugno 6, 2020

Florovivaismo in ginocchio: gli interventi in Senato di Fratelli d’Italia

florovivai-243547.660x368

L’emergenza Coronavirus ha colpito duramente il settore del florovivaismo, che anche in provincia di Latina sta subendo perdite per milioni di euro.

“Il fatturato dei florovivaisti si concretizza per il 70/80% nel periodo che va da marzo a maggio, perché è legato alla fioritura” dichiara Sara Kelany, coordinatore regionale degli enti locali di Fratelli d’Italia “va da sé he è il settore più colpito dalla crisi, con annullamento degli ordini sia interni che dall’estero. Il Senatore Patrizio La Pietra, capogruppo di FdI in commissione agricoltura, ha presentato degli emendamenti al cura Italia dedicati proprio al settore: la sospensione per un anno dei mutui e della tassazione, l’introduzione d un credito di imposta parametrato sul fatturato 2020 e la creazione di un fondo straordinario di sostegno al comparto. Il florovivaismo è un’eccellenza che non ci possiamo permettere di perdere e assieme alla categoria stiamo lavorando affinché si riesca a creare un sistema virtuoso di sostegno e ristrutturazione aziendale”.  Fratelli d’Italia ha risposto al grido d’allarme lanciato dalla categoria, che in provincia di Latina rappresenta un settore assai rilevante “La situazione è al tracollo” dichiara il Dott. Danilo Anselmi, agronomo e tecnico del settore florovivaistico che opera nell’agro pontino “Il finanziamento di  pochi euro disposto dalla Regione Lazio a sostegno del settore è assolutamente insufficiente, qui in provincia di Latina sono evaporati milioni di euro e rischiamo di non venirne più fuori. Intanto ci stiamo organizzando al livello regionale con un’associazione che possa dare una sola voce alle miriadi di aziende che stanno vivendo in questo momento una tragedia, in Fratelli d’Italia abbiamo trovato ascolto e reattività, ora speriamo che gli emendamenti presentati al cura Italia vengano accolti, come primo passo per una rinascita dell’eccellenza florovivaistica italiana”.

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico. I campi obbligatori sono marcati da un *

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.