• Oggi è: lunedì, ottobre 21, 2019

Calcio a 5, Serie B: la Virtus Fondi sfiora l’impresa

foto Luca Figuccio

di Daniele Pestillo

Un’ottima Virtus Fondi è riuscita ad imporre con bel gioco e determinazione il pari alla Capitolina Marconi, prima della classe del girone E di Serie B. I rossoblu hanno dato dimostrazione di potersela giocare contro tutto e tutti, reincarnando alla perfezione lo spirito racchiuso dietro le parole rilasciate nel pre partita dal Direttore generale Gaetano Ercole e sfiorando addirittura la vittoria finale.

La prima frazione di gioco vede le due squadre equivalersi per buona parte della sua durata, fin quando al 18′ Taloni batte De Paula, concludendo nel migliore dei modi, al termine di una lenta ripartenza, un prevedibile uno- due con Reali. Neanche il tempo per gli ospiti di assimilare quanto accaduto, che il direttore di gara assegna ai romani un calcio di rigore piuttosto dubbio sanzionando per l’occasione con il cartellino giallo, Olleia: dal dischetto va Angelini che con decisione manda sotto l’incrocio la rete del 2-0. Risultato, almeno in apparenza, troppo largo.

I fondani, scossi nell’orgoglio, rientrano in campo con tutt’altro piglio, dimostrando più che mai di volere ribaltare il risultato. Al terzo della ripresa, infatti, Rios, al suo esordio ufficiale in maglia rossoblu, realizza dopo essersi liberato ottimamente, impattando con potenza e precisione il pallone sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Qualche minuto più tardi Vagner colpisce in pieno il palo, facendo da prologo alla seconda segnatura pontina, che arriva con Rosinha al decimo: il player coach brasiliano insacca alle spalle del numero uno capitolino in corsa, da notevole distanza. Dopo aver recuperato con facilità le sorti dell’incontro, il team ospite, in superiorità numerica, riesce addirittura a trovare, per la prima volta nella gara, il vantaggio: Loasses infila con un potente e calibrato sinistro da fuori, la porta di Blasimme. Da qui in poi, il match sarà un continuo susseguirsi di emozioni alternate: prima Cutrupi (Capitolina Marconi) trasforma un penalty il quale aveva tra l’altro declarato l’espulsione questa volta, proprio di Rosinha, poi Vagner (Virtus Fondi) prova a dare l’illusione della vittoria finale ai suoi, i quali saranno però costretti ad arrendersi al pari, scaturito da un fraseggio sull’asse Angelini – De Cicco.

L’impressione personale, che seguìta questo combattuto match, è che la società fondana abbia le carte in regola per giocarsela contro ogni singolo avversario del campionato, colpevole forse di aver erroneamente sottovalutato in passato squadre sulla carta meno competitive.

 

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico. I campi obbligatori sono marcati da un *

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.