• Oggi è: martedì, novembre 12, 2019

Ascoltare lo spazio: Seminaria incontra la RUFA

dav

Nasce dalla collaborazione tra Seminaria e la programmazione didattica dei Workshop RUFA questa prima Edizione di ‘Seminaria per le Accademie’. Protagonisti saranno 10 studenti, chiamati a realizzare altrettante installazioni ambientali in ascolto e in dialogo con il borgo.

La mostra avrà inizio il 26 Maggio come tappa finale di un percorso che gli studenti hanno iniziato a Marzo durante una residenza di una settimana.

Il lavoro è stato pensato e ragionato per far sì che i ragazzi riuscissero a delineare, con maggior consapevolezza, il rapporto tra pensiero artistico e ambiente. Il percorso di esplorazione del borgo si è basato sulla comprensione del contesto spaziale, sullo studio del concetto di site e situation specific e su pratiche relazionali.

“Ascoltare lo spazio” significa tenere conto delle caratteristiche morfologiche, storiche e sociali del luogo.

Calcando le tracce di alcuni dei migliori artisti della scena nazionale ospitati a Maranola durante le cinque edizioni del Festival Biennale di Arte Ambientale di SEMINARIA, gli studenti della RUFA dissemineranno le loro installazioni tra i vicoli, gli angoli e le piazze dell’antico borgo.

Opere in mostra:

Silvia Bottero – Niatnuom

Giselle Cantonetti – Presumibilmente 6 nodi da ovest

Birce Cennetoglu – Treccia

Giulia Di Franco – Il senso della misura

Camilla Gurgone – Nocciolino di Maranola

Qirui Lin – Cordone Ombelicale

Cinzia Olanda – Benvenuto

Magali May Petrocchi – Seimila abitanti

Carlotta Perfili – Indomita

Jessica Zanini – Vago

L’evento è realizzato da SEMINARIA e RUFA, con il patrocinio del Comune di Formia, in collaborazione con Dimore al Borgo e Amici di Valigia. Si ringrazia per la partecipazione Maranola Nostra e l’Arcipretura di Maranola.

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico. I campi obbligatori sono marcati da un *

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.