• Oggi è: domenica, maggio 26, 2019

“Arriverò fino in capo al mondo per ammazzarti”, minacce a Viterbo, prende il via il processo verso un 33enne

violenza-sulle-donne

I fatti risalgono al 2012 quando una donna disperata per il comportamento violento dell’ex fidanzato decise di sporgere denuncia. Messaggi e telefonate carichi di minacce di morte e insulti, quelli ricevuti per mesi, notte e giorno: ”Inutile che tu provi a scappare, io arriverò fino in capo al mondo per ammazzarti. Ovunque ti troverò”. Ora finalmente il processo, che si è aperto in questi giorni a Viterbo. In aula la donna ricostruisce qui moemnti drammatici: ”Siamo stati insieme per anni, poi all’improvviso lui è cambiato: ha cominciato a bere, a diventare violento. Non stavo più serena in sua compagnia e così ho deciso di lasciarlo”. Subito dopo però iniziano pedinamenti e minacce che durano per più di un anno, dopo il quale la donna decide di sporgere denuncia.  ”Non si rassegnava al fatto – continua l’ex fidanzata – che avessi voltato pagina e non volessi tornare assieme a lui: mi seguiva fino al lavoro, era sempre sotto casa. La mia non era più vita. Vivevo nell’ansia di incontrarlo, avevo paura mi facesse del male. Non mangiavo più, ero dimagrita ed entrata in depressione”. L’ultimo episodio di violenza, in ordine di tempo, è stato fatale per la decisione: ”E’ arrivato davanti al mio portone come una furia, mi ha insultato e ha cercato di mettermi le mani addosso. Per fortuna c’era mia sorella, l’ha allontanato da me e mi ha protetto. E poi l’ho visto dalla finestra prendere a calci gli specchietti della mia macchina e romperli. Mi ha rigato l’intera carrozzeria e ha danneggiato i finestrini”. Oggi G.M. queste le iniziali del violento, è sotto processo per minacce e danneggiamento. Mentre la donna ha dovuto cambiare stile di vita, per sentirsi protetta nel caso dovesse incontrarlo. Ad aprile si attende la discussione finale e la sentenza.

 

 

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico. I campi obbligatori sono marcati da un *

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.