• Oggi è: venerdì, novembre 24, 2017

Fondi, impianto di mitilicoltura: interrogazione in Regione di Enrico Forte

FORTE-AL-TELEFONO-620x465

“Fin da quando abbiamo sollevato il caso dell’impianto di mitilicoltura nel mare di Capratica, suonando la sveglia al Sindaco De Meo e alla sua amministrazione che avevano colpevolmente dormito quando la Regione li aveva chiamati ad esprimersi, abbiamo sottolineato che, in ogni caso, la procedura seguita dalla Direzione Regionale nel rilasciare la concessione era pasticciata, non regolare, formalmente e sostanzialmente viziata e, quindi, da annullare”. A scrivere sono i consiglieri comunali del PD di Fondi Mario Fiorillo, Maria Civita Paparello e Luigi Parisella.

“Siamo stati proprio noi immediatamente – sottolineano – a sollecitare il Sindaco a ricorrere al TAR e, conseguentemente, approviamo e sosteniamo la sua scelta di dare mandato all’avvocato del Comune di procedere in tal senso.  Come siamo soliti fare e come ci eravamo impegnati, non ci siamo limitati solo a criticare l’oggettiva inerzia, se non proprio la colpevole complicità, dell’Amministrazione comunale ma ci siamo attivati per far annullare la concessione e per far fronte comune a difesa degli interessi dell’intera cittadinanza. Fin da subito abbiamo interessato della questione il consigliere regionale Enrico Forte che si è immediatamente attivato per darci tutte le informazioni e per farsi tramite presso l’assessore Hausmann della sensibile apprensione e della profonda preoccupazione della nostra comunità per il rischio di compromettere la bellezza del tratto di mare più bello e ancora ben conservato del nostro comune. Gli interventi in tal senso si sono concretizzati anche in una interrogazione urgente che alleghiamo, con cui, in sostanza, si chiede all’Assessore Hausmann e al Presidente Zingaretti di intervenire ad annullare la concessione. Riteniamo – concludono i consiglieri democratici – che i responsabili politici della nostra Regione debbano e possano intervenire a far recedere il dirigente firmatario dalla ottusa difesa ad oltranza di un provvedimento che presenta chiari vizi di legittimità e che, soprattutto, offende e lede i diritti dei cittadini di Fondi nella gestione del proprio territorio”.

 

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico. I campi obbligatori sono marcati da un *

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>